Bidroom Team, Tips, Travel
Leave a comment

Tuscany – The Perfect Woman: Beautiful, Intelligent, Friendly and Never Disappointing.

Versione Italiana di Seguito.  Italian Version Below
Article written by Federica Margilio

While trying to find the “right” topic on which I can develop this article and the perfect words to express it, I found myself lost in all of the anecdotes and stories that should be told. So lost, that I was forgetting the reason that pushed me to talk about my region, Tuscany, which is the unconditional love that I have for it.

Tuscany is not just a region, it is history, art, culture, landscape majesty, great food and wine, it’s fun and tradition. Tuscany is something exceptional and unique, or if you prefer, exceptionally unique.

This time, however, I do not want to focus on the main cities that you all know and that are certainly of undisputed beauty but, rather, on small villages which, when it comes to the bigger cities, have nothing to be envious of and deserve the same fame and glory.

There is an area in particular on which, today, I have the pleasure to get to the heart of things. I will be looking at Siena and the Province, and, in this case, the “Province” will be the main subject. It consists of 6 villages and I will talk about each one of them one by one.

San Gimignano

It is a small medieval town built around 1200AD in the Etruscan territory. Its historic centre has been recognized as a UNESCO World Heritage Site. It is a village that is absolutely worth visiting, offering breathtaking views both inside the town and on the Tuscan hills, that you can admire in all their beauty as they rise in Val d’Elsa, between the Chianti hills and those of the Val d’Orcia.

The towers of San Gimignano are famous all over the world and are one of the main characteristics of this small medieval pearl.  In the past, every noble family built a tower to demonstrate its power. Today 14 of 72 are still intact.

For lovers of white wine, it is important to know that the famous Vernaccia finds its vineyards on these hills. its production dates back to 1200AD and it is in fact named by Dante in the Divine Comedy. Saffron is also a typical product of the territory.

Montepulciano

Another amazing village, an expression of the Renaissance period that originates from the Etruscan people from the 4th century BC. It stands on a limestone hill on the border between Val d’Orcia and Val di Chiana. The vineyards that gave birth to the famous Vino Nobile di Montepulciano, known and appreciated all over the world, are located in this territory.

You will have the pleasure of sipping a glass (or even a bottle) of this important wine while delighting your palate with some typically tasty, and suitable for all pockets, dishes such as: pappardelle with hare sauce, bread soup, porcini roasted embers accompanied by schiaccia, “crostini di fegatini”, ham and bruschetta. Do not forget to leave some space for some cantuccini and Vin Santo (locally produced liqueur wine).

Pienza

This is a gem dating back to the 1400s that rises in the middle of the Val d’Orcia (a beautiful expanse of hills characterized by an explosion of colours, covered with vineyards, chestnut groves, olive trees, beech and cypress trees, that also became humanity heritage) from which you can enjoy breathtaking views. Rich in character and picturesque alleys, still famous for the presence of artisans who work wrought iron and for the production of pecorino.

Montalcino

A charming medieval village dating back to 800, also a pearl of the Tuscan hills. Famous for the production of Brunello di Montalcino, known as one of the most important Italian wines. Since 1958, in October every year, there is the “Sagra del Tordo” –  an opportunity not only to drink, eat and have fun in fantastic company, but it is also an occasion to know and experience the traditions of the town. During this event, you can attend the archery challenge between the four main districts.

Finally, we have Chianciano Terme, famous for its healing thermal springs. It is one of the most important and renowned thermal baths in Europe. Last but not least, there is Monteriggioni, a unique in style castle built in 1200AD for defensive purposes that today has become a small pearl and a treasure in the majestic painting of the Tuscan countryside.

Tuscany cannot be explained, it must be lived and experienced, only then can you understand what it is all about and perceive and savour it in all of of its wonderful facets. Tuscany makes you fall madly in love and I, personally, am in it up to the neck!

For all your accommodation needs on your visit to Tuscany visit bidroom.com

For all enquiries from hoteliers please contact the Italian Team; Izabela or Federica

La Toscana Come la Donna Perfetta: Bella, Intelligente, Simpatica e mai Deludente.

Sono talmente tanti gli argomenti da affrontare, gli aneddoti da raccontare e le cose da dire che nel tentativo di trovare l’argomento “giusto” sul quale sviluppare questo articolo e trovare le parole perfette con le quali esprimermi, mi sto dimenticando della ragione che mi ha spinto a parlare della mia regione, la Toscana, ovvero l’amore incondizionato che nutro nei suoi confronti.

La Toscana non è solo una regione, è storia, arte, cultura, maestosità paesaggistica, ottimo cibo e vino, è divertimento e tradizione. la Toscana è qualcosa di eccezionale ed unico o, se preferite, eccezionalmente unico.

Questa volta però non voglio focalizzarmi sulle città principali che tutti conoscete e che sicuramente sono di una bellezza indiscussa ma, piuttosto, su piccoli borghi che, a parer mio, nulla hanno da invidiare alle città maggiori e che si meritano altrettanta fama e gloria.

C’è una zona in particolare sulla quale qui, oggi, ho il piacere di soffermarmi, ovvero quella di Siena e Provincia e, in questo caso, la “Provincia” sarà il soggetto principale. 6 sono i borghi che ne fanno parte e ve ne parlerò uno ad uno.

San Gimignano

Si tratta di una piccola città medievale sorta intorno al 1200 su territorio etrusco. il suo centro storico è stato riconosciuto patrimonio dell’umanità da parte dell’ UNESCO. E’ un borgo che vale assolutamente la pena visitare, offre scorci suggestivi sia all’interno della cittadina che sulle colline Toscane che è possibile ammirare in tutta la loro bellezza, in quanto sorge in val d’Elsa, tra le colline del Chianti e quelle della Val d’Orcia.

Le torri di San Gimignano sono famose in tutto il mondo e sono una delle caratteristiche principali di questa piccola perla medievale, ancora oggi 14 di 72 sono intatte, in passato ogni famiglia nobile costruiva una torre a dimostrazione della propria potenza.  Inoltre, per gli amanti del vino bianco, è doveroso sapere che la famosa “Vernaccia” trova i suoi vigneti proprio su queste colline, la sua produzione risale al 1200, viene infatti nominata anche da Dante nella Divina Commedia. Anche lo Zafferano è un prodotto tipico del territorio.

Pienza

Si tratta di una chicca risalente al 1400 che sorge nel bel mezzo della Val d’Orcia (una stupenda distesa di colline caratterizzata da un’esplosione di colori, ricoperte di vigneti, castagneti, olivi, faggetti e cipressi, diventata anch’essa patrimonio dell’umanità) dalla quale potrete godere di viste mozzafiato. Ricca di viuzze caratteristiche e pittoresche, ancora oggi famosa per la presenza di artigiani che lavorano il ferro battuto e per la produzione di pecorino.

Montepulciano

Altro borgo stupefacente, espressione dell’epoca rinascimentale che ha origine dal popolo degli etruschi a partire dal IV secolo a.C. Erge su una collina calcarea al confine tra la Val d’Orcia e la Val di Chiana. I vigneti che danno origine al famoso “Vino Nobile di Montepulciano”, conosciuto ed apprezzato in tutto il mondo, sorgono proprio in questo territorio.

Avrete il piacere di sorseggiare un bicchiere (o anche una bottiglia) di questo importante vino mentre deliziate il vostro palato con dei piatti altrettanto tipici, gustosi ed adatti a tutte le tasche quali: pappardelle al sugo di lepre, minestra di pane, porcini arrostiti alla brace accompagnati dalla schiaccia, crostini di fegatini, prosciutto e bruschetta. Non dimenticatevi di lasciare un pò di spazio per cantuccini e Vin Santo (vino liquoroso prodotto localmente).

Montalcino

Un incantevole borgo medievale risalente all’800, anch’esso perla delle colline toscane. Famoso per la produzione del “Brunello di Montalcino”, nonchè uno dei più importanti vini italiani. Sin dal 1958 ogni anno ad Ottobre si svolge la “Sagra del Tordo” che non solo è un’occasione per bere, mangiare e divertirsi in compagnia ma anche per conoscere le tradizioni della cittadina, durante questo evento infatti si può assistere alla sfida al tiro con l’arco tra i quattro quartieri principali.

Infine abbiamo Chianciano Terme, famosa per le sue sorgenti termali ad azione curativa tra le più importanti e rinomate d’Europa e Monteriggioni, unica nel suo genere in quanto si tratta di un castello costruito nel 1200 a scopo difensivo che oggi è diventato una perla piccola e preziosa nel maestoso dipinto generale della campagna toscana.

La Toscana non si può spiegare, la si deve vivere e provare, solo allora potrete capire fino infondo di cosa si tratta e allora sì che la riuscirete a percepire ed assaporare in tutte le sue mille meravigliose sfaccettature. La Toscana ti fa innamorare perdutamente ed io ci sono dentro fino al collo!

Per qualunque richiesta da parte degli albergatori potete contattare il team Italiano; Izabela Federica

Leave a Reply

Your email address will not be published.